Il pesto Saclà ha conquistato gli inglesi

25 anni di presenza da protagonista nel mercato UK

Saclà UkDa ingrediente regionale, semi sconosciuto anche in Italia fino a 30 anni fa, da ambasciatore della nostra cucina nel Regno Unito. È la storia del pesto Saclà, che, proprio in questi giorni, ha festeggiato con un evento nel quartiere di Soho a Londra, i 25 anni di presenza da protagonista nel mercato UK. Oltremanica lo apprezzano in tutte le referenze, da quella classica “alla genovese” alla versione vegana “free from” che sta spopolando soprattutto tra i giovani. E anche la cultura gastronomica anglosassone gli dà lustro: nel nuovo libro del food writer Bill Knott un intero capitolo è dedicato alla storia del Pesto e della famiglia Ercole.
Tutto questo mentre la cucina british vive un momento di profonda rivoluzione culturale e apre sempre di più alla qualità del cibo tricolore: più pasta, pizza, vino, frutta e verdure sulle tavole dei sudditi di Sua Maestà, meno pane, carne, patate e birra, mentre il colpo al cuore della Regina è il crollo del consumo di Te.
Dal gourmet Waitrose al più commerciale Tesco. Basta entrare nelle migliori catene di supermercati inglesi per accorgersi immediatamente che qui il pesto porta il nome di Saclà, fondata ad Asti nel 1939. Molto più di un semplice prodotto: questo condimento è la vera e propria passione della famiglia Ercole che ha avuto il merito di far conoscere questo alimento – fino agli anni ottanta limitato a un uso e consumo regionale – prima agli italiani e poi al Resto del Mondo.

“CONGUSTO” DI BILL KNOTT: UN LIBRO CELEBRA IL PESTO IN INGHILTERRAprodotto-classic-basil-pesto

Anche la cultura british non ha fatto mancare il suo riconoscimento al valore della cucina dello Stivale. Come è raccontato in “Congusto. Come il cibo italiano ha conquistato la Gran Bretagna”, un libro scritto dal food writer Bill Knott, presentato in anteprima Giovedì 3 marzo 2016 durante i festeggiamenti per i 25 anni del pesto Saclà nel Regno Unito. Proprio al pesto e alla famiglia Ercole, che è proprietaria da tre generazioni del brand Saclà, è dedicato un intero capitolo dove si raccontano la storia, la produzione, la cultura e le ricette legate a questo prezioso condimento. Ma Congusto spazia in generale sui principali temi e sui piatti di maggior successo della cucina italiana a Londra: dalla cucina romana, con il carciofo, a quella siciliana, dove spiccano gli agrumi, dal parmigiano al vino – con particolare accenno al Chianti – dagli immancabili spaghetti alla bolognese all’ossobuco alla milanese: insomma un vero e proprio tripudio alla cucina dello Stivale.

DIVERSI PREMI E RICONOSCIMENTI PER IL PESTO SACLà NEL 2015

il-pesto-sacla-ha-conquistato-gli-inglesi-1Un vero e proprio testimone del made in Italy alimentare che sta riscuotendo il consenso, non solo dei consumatori, ma anche degli addetti ai lavori: ad agosto 2015 il Pesto alla genovese di Saclà è stato infatti nominato per il “Cafè Quality food & Drink Awards” nella categoria “ingredienti”. Ma le notizie migliori arrivano sul fronte dell’ultimo arrivato: il pesto alla genovese “free from”La referenza vegana ha conquistato una stella d’oro partecipando ai “Great Taste Awards”. Ha avuto inoltre una nomination per il “Grocer New Product Awards” e per “Good Choice! Quality Food and Drink Awards” e ha vinto come migliore pesto per Diete speciali a “Healthy food guide magazine Awards”.

Che il pesto sia divenuto un simbolo gourmet della cultura gastronomica londinese lo dimostra l’attenzione verso nuove ricette gourmet che affiancano la tradizionalissima pasta con il pesto alla Genovese. Su www.sacla.co.uk è possibile consultare un  ampio database di ricette realizzate da importanti food specialist: da Helena Lang, editor di Sainsbury Magazine, a Lorna Wing food consultant e food stylist, da Valentina Harris chef, autrice e autorità di cultura e cibo italiani, a Mitzie Wilson freelance e food writer, fino a Dhruv Baker, vincitore di Masterchef edizione 2010. Alcuni ricette? Dalle lasagne con il pesto al pesce in crosta di pesto fino alla frittata di pesto di basilica con pomodori secchi, solo per citarne alcune.

Aldo Zilli intervista gli ospiti al “The Sacla 25th Birthday Party”

La cena al “The Sacla 25th Birthday Party”

Guarda la galleria fotografica su Facebook > QUI

Rispondi

Per scrivere un commento effettua il login.